Bernarda

Big Bootie pride (orgoglio culone)

Sono dell’idea che ci sia una profonda e misteriosa ingiustizia nell’Universo. Perché? Perché la ripartizione del grasso è stata geneticamente sbomballata a caso. Cioè il gene della ciccia facile ha cominciato a spararsi dentro le catene DNA in modo random, senza un filo logico, e chiaramente indovinate a chi è andata questa fortunella? È vero anche che la mia dietista (santa ragazza) e molti altri dottorissimi dicono che il peso è una questione comportamentale, e solo in parte genetica. Vale a dire che se i tuoi genitori da piccola ti inzeppano di fast-food e merendine e ingrassi non significa che sei geneticamente sfigata. Se invece nasci con la gobba al naso, gli occhi a San Bernardo e le poppe piccole sì, puoi prendertela con i geni, e anche un po’ con il divino (non serve chiedere chi possiede questi connotati sorprendentemente ben assortiti).

Ho sempre combattuto col peso, finchè non ho capito che non è una lotta. Che non si può lottare contro il proprio corpo favoloso, altrimenti quello giustamente si incazza e si ribella: “Quindi hai deciso di nutrirmi solo con sedano e thè verde? E io tutto quello che magni te lo piazzo sulle cosce. Ma tutto tutto eh? Così impari a darmi da mangiare veramente. Stronza integralista.

Comunque, ciò che mangi quando diventi grande è una tua responsabilità, che stai tranquilla che Ronald Mc Donald non entra di notte a casa tua a farti le flebo di patatine fritte liquide. Non puoi bere tisane fino a fare ettolitri di pipì “perché fanno bene” e poi mangiare una pizza e mezzo con wurstel, porchetta e mascarpone. Non puoi fare la sauna “perché sudare elimina le tossine” se poi esci e ti spari una millefoglie 5 piani con panna e cioccolato. E perlamordiddio, non incolpare i liquidi. Fateci caso. Tutte improvvisamente trattengono liquidi come zampogne. Siamo tutte spugne. “Eh, ma io trattengo i liquidi.” Ah sì? Quindi quei 10 chili sono tutti di liquido? E cosa sei, un acquario? Dai da vivere ai pesci rossi? Oppure sei un’attivista del Biafra, e ciclicamente ti fai strizzare in una pressa per dar da bere ai bambini del villaggio?
Non sono i liquidi, mia amica zampilla-minchiate. Sei tu che non ti vuoi bene, che mangi più di quel che ti serve, che nascondi qualche dolore dietro a del cibo spazzatura. Sei tu che non educhi i figli ad amare il vero cibo salutare, perché tu stessa non ti ami. O perché sei un’adolescente incazzata che invece di arrabbiarsi con chi le fa del male ingoia tutto, letteralmente. La lista è infinita.
Quindi, amiche Bernarde, big bootie girlZ, formose di tutto il cosmo, all’armi! Uniamoci nelle strade e piazze e scecheriamo i sederoni al ritmo di Jason Derulo (chiamami quando vuoi, Giasone mio) sapendo che non saremo mai una taglia 0, e stigrandissimicazzi, siamo bellissime così.
Facciamo sport, mangiamo cibi salutari, beviamo tanta acqua e i chili andranno via da sé, senza contare le calorie o privarci dei piaceri della tavola. Il peso è una questione di salute, non di 4 stilisti frustrati che vestono manichini perché non riescono a gestire il vero corpo femminile, e nemmeno di 40 manzi impotenti che non saprebbero mai fare del sano zumpa zumpa con tutta la vostra sensualità. Non ascoltateli.
Qualche anno fa, da brava sfigatona single, anch’io sono approdata nei miasmi delle chat di incontri. Ho accennato di alcune di loro in altri articoli. Comunque, un manzo lucchese, un viso noto, al tempo carino e snob come la gran maggioranza dei pirilli della mia città mi scrive, attratto dalle mie foto faighissime. Mi chiede la corporatura, anche se era già nella descrizione, e gli dico la verità, ovvero che sono morbidosa, rotondeggiante.
Lui libera la carogna cretina, e mi liquida così, a crudo, con un “Mi dispiace, ma io tiro più allo snello”.
L’ho rivisto in centro qualche anno dopo, quindi recentemente.
Io sono 10 chili meno, lui 10 chili in più.
Universo, mi sbagliavo. Giustizia è stata fatta.

  • Sei fantastica. Scrivi in modo strapisciante. Mi auguro che tu possa trovare un uomo altrettanto geniale.?

  • Itiah

    Favolosa!!! e dal vivo di una genuinità unica!!!!

    • Sono stata incantata dai tuoi occhioni cerbiattoni, dal sorriso e da quel miscuglio-intruglio di connotati troppo ben assortiti che ti ritrovi. 😛

      • Itiah

        Per questa sviolinata di complimenti a tutta autostima potrei farti un monumento, scegli tu in quale parte di Lucca lo preferiresti! ;*

        PS: necessitiamo di un incontro…nuovamente, magari, stavolta, non fortuito!