Bernarda

Esser single a Capodanno

Se state leggendo, siete sopravvissuti al Natale. Se siete sopravvissuti al Natale da single, siete degli eroi. Se siete degli eroi, state leggendo questo blog. Il cerchio si chiude.
Dicevamo. Dopo Natale che viene? L’altra festa. Quella che inizia per C. Non è la Festa del Coglione, ma ci si avvicina parecchio. Non si sa mai che cazzo fare.
Il CAPODANNO. La fine di un anno sfigato e l’inizio di un altro anno sfigatissimo. Mi dite che minchia c’è da festeggiare??? Perché si deve spendere 150 euro per una cena che durerà 4 ore, per poi ballare delle musiche anni ’70 trite e ritrite da far sanguinare le orecchie? Oppure perché devo spendere 100 euro per entrare nella solitissima discoteca che tutto l’anno di ingresso me ne chiede 15? Per sentire la solita scaletta di ogni fottutissimo weekend e brindare con qualche sopravvissuto dinosauro fallito della tv a mezzanotte? Per questo?

Bene. Me ne sto anche a casa con un paio di amiche.
Poi ci son le “feste”. Quelle sono una chicca ad hoc, studiata per l’evento. Nel migliore dei casi, con un cinquantone vai in una villa buia e con quattro casse che mandano musica di merda, ma che ti promette “l’open bar” tutta la notte. Il tempo di arrivare alle 00:15 ed è già tutto finito. È rimasto solo spumante di seconda scelta e insulto gratis dal barista. Perché non ti puoi lamentare se loro non hanno fatto rifornimento atto a contenere 200 sciacalli ingrifati e bevitori che si scolerebbero anche il Buongusto se ci fosse.
Bello.
Com’è bello vedere gente talmente ubriaca da vomitare in ogni angolo libero.
Bellissimo.
Ma non è finita. Perché se già Capodanno è una festa diciamo, un po’ così, provate a farlo da SINGLE.
Provate a vedere cosa succede quando tutte le amiche fidanzate sono ovviamente (e giustamente) impegnate con i loro manzi, quindi se ne va già una bella fetta di compagnia. Poi ci sono quelle che vanno via qualche giorno in vacanza, e niente, non ci sono nemmeno loro. Infine, qualcuna quella sera lavora. E di manzi sotto le feste non se ne trovano, mettetevi l’anima in pace.
Il risultato?
Balle di fieno nella mia casa polverosissima. Unica consolazione la mia gatta.
Non sparate i botti, giovini teste di pirillo. Gli animali sono terrorizzati. I gatti un po’ meno, ma i cani possono avere anche dei veri e proprio shock dalla paura. Tanto ce l’avete piccolo uguale, non importa ricordarcelo spetardando a destra e sinistra.

E buon anno un grandissimo pardipalle.

  • Riccardo

    Figurati se poi Capodanno è anche il tuo compleanno.. Si comincia bene!! 😉

    Auguri sfigatona!! :****

    • Ma che dire..sfigatonissimo! Auguri a te 😉

  • Daner

    Ci sono punizioni peggiori credimi! Tu sei fortunata! Non sai quanto!

    • Fammi qualche esempio 😛