Manzo, Sesso

Il Trombatore Professionista

Ebbene sì, amiche Bernarde, è il momento di fare outing. Va là che vi vedo che vi nascondete dietro il dito (medio. Sempre carine le mie lettrici). Su su, non siate timide, perché siamo tutte sulla stessa barca. È successo a tutte, da quando esiste l’uomo alla fine dell’umanità succederà sempre, quindi amen, sorelle! Non ce la meniamo troppo.
Esiste un momento, di solito nel lasso di tempo dei 20-25 anni (ma può variare in base alla storia vaginale di ognuna) in cui tutte le Bernarde, dalla più intelligente e sofisticata alla più burina e grossolana, incappano nella famigerata figura del Trombatore Professionista.

Come prima reazione, solo al nominarlo si può squittire di piacere, emettere gridolini interessati ed emanare feromoni seduttivi simili alla bertuccia australiana (esiste? Boh). In realtà no, amiche mie. Non fatelo.
Perché dietro a queste parole ingannevoli c’è un bestio assetato di figa e compulsivo, uno che stantuffa a caso e manco si ricorda il vostro nome, uno che non ha nessun tipo di collegamento con il cervello alto.
Ma vediamone l’identikit redatto personalmente dalla sfigatona.
Aspetto fisico: di solito è un bonazzo. Perché diciamocelo, un roito pustoloso non se lo tromberebbe manco una cieca. È ben vestito ma non fighetto, curato ma non troppo, innocuo all’apparenza ma sadico dentro.
Modus operandi: qui si differenziano. C’è chi è un tenebroso dannato e irraggiungibile, sfuggente e misterioso. In realtà è solo, segaiolo e arido. Oppure c’è chi ha l’aspetto da Bambi sperduto, e allora capita che venga voglia di coccolarlo per poi finirci a letto nel tempo di uno starnuto, e passare le successive giornate e picchiare la testa nel muro per essere state così cedevoli. Questi sono i peggiori, veri e proprio manipola-Bernarde,e non nel senso lieto e auspicabile del termine.
Il sesso: se è un Trombatore Professionista, direte voi, è uno che ci sa fare, che zampetta allegramente dal punto G al campanello d’entrata, che fa cantare l’Aida al contrario, che pistona con un meccanismo collaudato e revisionato. Invece, mie care, non è sempre così. Se siete fortunate vi siete fatte una mega trombata politica che vi lascia appagate e stordite per un po’. Se siete sfigate (e tutte lo siamo state) vi capita un Trombatore che in realtà vuole solo fare dell’autoerotismo con la vostra Bernarda. Un frettoloso, meccanico, menefreghista zompatore idraulico. Quello inserisce il conio, dà due colpi come quando si gonfia la ruota di una bici e nel giro di 15 minuti bon, è già sulla via del ritorno con un ghigno mefistofelico e un’altra tacca tra le vittime sacrificali.
Come riconoscerlo (ed evitarlo). Amiche sfigatone, sia che abbiate 15 anni, sia che ne abbiate 70, il Trombatore Professionista si riconosce in modo abbastanza semplice: di solito dura poco, e non in quel senso (o almeno, non sempre). Essendo uno a cui fondamentalmente non frega una beata minchia di chi siete, si impegnerà pochissimo nel conoscervi, proverà subito a portarvi a letto o comunque a ravanare ai piani bassi, e se voi cedete subito per farvi una sana zompata e siete contente, bon per voi. Se invece pensate che quello sia uno con cui fare una famiglia con 2 cani e un giardino, fuggite, possibilmente urlando, così avviserete le amiche Bernarde del pericolo. Perché cazzpita, se non ci aiutiamo tra di noi siam fregate. Già qui è tutto un pianto.
A me è capitato. Sono manzi a metà. Insensibili, egoisti e inariditi. Mi ci son voluti anni per apprezzare la bellezza vera, quella che c’è dentro e fuori (incredibile, esiste!).


Fare sesso è una delle cose più belle del mondo.

Ci si spoglia completamente, non solo dei vestiti. Se mostrate la vostra intimità più profonda ad uno che sta già messaggiando con un’altra mentre siete a letto insieme, che cazzo di senso ha?

Bisogna volersi bene, e concedersi a chi merita davvero.

Mi ci sono voluti troppi anni per capirlo, cazzarola.
Quindi, Bernarde avvisate, mezze salvate!

  • Mery

    In pieno.
    Preso in pieno.
    Tipo un incidente frontale con un tir.
    ?

    • Dovremmo formare il club mondiale delle sopravvissute ai trombatori professionisti.

  • Mery

    Per corchiarli di manate finché ce n’è.