Stai Manzo

La parola a voi: intervista-sondaggio su sesso&sentimenti (parte 2)

Buoooooooongiorno Sfigatoni!

Siete pronti alla puntata namber ciù del sondaggissimo più sfigato del webbe?

Dai che vi vedo: lunedì mattina, desiderio di una colite fulminea piuttosto che andare a lavoro, 4 dosi di caffè e nemmeno una palpebra alzata. E quindi chessifa?

Quello che gli italiani fanno da sempre e sempre faranno: i cazzi altrui.

Amen.

Allora, aggiornamento: un mio amico fenomeno era convinto di avermi mandato la sua intervista, mapperò è talmente rintronato che mi ha anche chiesto: “Ma io ci sono nella seconda puntata?”. No, amico mononeuronico, non me l’avevi mandata. Ecco quindi, per chi se lo fosse perso la settimana scorsa e per chi vuole spapocchiarsi i fatti dell’ultimo arrivato, l’articolozzo aggiornato QUI.

Letto tutto? Vi siete messi in pari? Bravi sfigateros.

Donq, andiamo avanti.

Domanda namber tri: se avessi il più stronzo dei tuoi ex davanti, cosa gli diresti/faresti?

  1. Niente, è stata un’esperienza ed è servita, niente rancori… solo ricordi …comunque se mi dovessi sbilanciare un bel calcio in culo dato bene.
  2. Sinceramente? Gli sorriderei soddisfatta di come va la mia vita nonostante lui e le sue stronzaggini! Tiè!
  3. “Io credo fortemente nel karma” e poi una bella pacca d’incoraggiamento sulle spalle. Con una mazza chiodata.
  4. Non ho avuto ex stronze, mi dispiace. Forse lo stronzo ero io?
  5. L’ho avuta davanti più volte. Le prime evitavo l’incontro o parlavo talmente veloce da farle capire che non la volevo tra i piedi. Ora che si è sposata con un deficiente, solo per poterlo controllare meglio, mi fa solo tristezza. Tanta tristezza.
  6. Il tizio col fratello/compagno….non lo so…forse devo ancora superarla questa…
  7. Guarda cosa hai perso (oddio, ero un mostro qualche anno fa).
  8. Mi girerei sui tacchi e me ne andrei
  9. La ignorerei con tutta la freddezza che possiedo. Non porto mai rancore ma ho una buona memoria
  10. Da dire oramai non c’è più niente, ma sicuramente per LEI è meglio che non mi si pari davanti
  11. Non penso farei nulla.. mi sono già vendicato svariate volte presentando alla mia ex stronza varie fighe più belle di lei… (e lo so che questo fa male!!!)
  12. Nessuna ex particolarmente stronza. L’unico stronzo sono sempre stato io. Più coglione che stronzo, a dirla tutta.
  13. Gli chiederei se è ancora convinto che io sia troppo fragile per concludere qualcosa di buono nella mia vita, visti i risultati che sto ottenendo. E gli chiederei lui che sta combinando (lo so benissimo: nulla).
  14. Meglio non vederla, la ferita è ancora troppo fresca, rischierei di fare e dire cose di cui poi mi pentirei….

Domanda namber for: cosa ti fa incazzare di più nei rapporti?

  1. La superficialità sicuramente, il lasciare andare una storia come va senza interessarsene, il non essere desiderato dal proprio partner
  2. La mancanza di comunicazione. È difficile fidarsi di un’altra persona e ignorare le proprie insicurezze, ma se si parla si può risolvere tutto insieme, e quello che non si può risolvere si condivide. Spesso in un rapporto non ci si dice la verità in faccia perché è dura, ma che rapporto è se non ci si parla onestamente?
  3. Non lo so, tutta la mia rabbia adesso è rivolta al fatto che mi state costringendo ad usare un file.doc! LaTex, le persone adulte usano LaTex! È come con il vasino. Arriva un’età in cui crescere ed usare le cose degli adulti. Word fino alle Medie, LaTex fino al pensionamento. [Nota di Stai Manzo: premio per la miglior non-risposta del duemilasempre]
  4. L’appiccicamento morboso.. si lo so che essere gelose e appiccicose per voi è tenerci al partner… ma scollati 2 minuti! Altra cosa… la non completa sincerità… odio le ragazze che sviano i discorsi o che noti dallo sguardo che non vogliono vuotare il sacco quando gli fai una domanda.. a me questo dà sui nervi!
  5. Le parole non dette, i baci non dati, gli sguardi non contraccambiati, l’accondiscendenza.
  6. Il non accettare la fine. Hai presente quando è palese che tutto è diventato un’abitudine? Ecco quello mi fa incazzare, il nascondersi dietro a un “ma ormai stiamo insieme da tanti anni” o “magari in futuro cambia”.
  7. La manipolazione psicologica, il ricatto sentimentale
  8. La perplessità.
  9. La disonestá e la mancanza di fiducia.
  10. E’ strano, ma mi fa incazzare proprio quello che cerco. Io cerco ragazze dolci e decise….ma così le trovo infantili e testarde.
  11. Quando il partner vuole aver ragione a prescindere e sbagliando non vuole ammettere di aver commesso un errore.
  12. La mancanza di dialogo e l’abitudine. La prima perché se parlassimo ci sarebbero molti meno problemi, la seconda perché secondo me è la tomba di ogni cosa.
  13. La mancanza di dialogo (dialogo vero!)
  14. Perdita di tempo davanti allo specchio quando è tardissimo. Odioso.

Una considerazione: i desideri di folle vendetta non sono poi così presenti. Arriva un momento in cui si sceglie di maturare, elaborare ed andare avanti rispetto al proprio passato, a meno che, appunto, la ferita non sia ancora aperta. Sappiamo quanto può bruciare, ma si legge che una fredda consapevolezza frena (o annulla) anche il rancore. Alla fine, la propria felicità è la miglior vincita sul proprio dolore, e tutto sommato, anche sulla faccia di chi ci ha fatto soffrire.

Fa incazzare un sacco quando non ci si parla. La maggior parte delle risposte riguardano la comunicazione, anche quando non ne scrivono direttamente. Insomma, abbiamo scoperto la Bernarda calda: nei rapporti ci si deve parlare, a viso aperto, a cuore aperto, a mente aperta; la chiusura del dialogo è l’inizio della fine. Quando non ci si parla più non si fa più nessuno sforzo per l’altro e verso l’altro, ci si allontana, ci si disinteressa. È pur vero che la comunicazione è formata da tantissime sfumature, anche nei silenzi. Ancora una volta è un gioco di equilibri, e ogni microcosmo a due sviluppa il suo.

Come si può smettere di meravigliarsi di tutto questo? Per strada, guardate come parlano le coppie: capirete moltissime cose, anche se per un istante sarete ladri di bellezza. Non fatevene una colpa.

Bene, allora la terza e ultima puntatazza vi aspetta lunedì prossimo, nel frattempo caricate la carogna (machevvelodicoaffare, siete miei lettori, siete sicuramente carogne allo stato solido-alcolico!)

Sciao.