Manzo, Pelo

Manzo depilato VS Manzo peloso

Ricordate il mio imperante e sempiterno urlatissimo Orgoglio Peloso? Bene, ci sono manzi che effettivamente non amano lu pilu, montagne di pilu, casse di pilu. Vabè, nessuno vi vuole soffocare in una foresta pluviale, tranquilli. Ci teniamo che perlomeno respiriate, altrimenti come fate a farci giuggiolare di piacere? Già è difficile che scendiate là in basso, figurati poi se vogliamo levarvi di lì con un groviglio gomitoloso. Quindi il pelo pride è una roba comunque mediata da sane e normali regole di igiene e cura del proprio corpo. Poi vabè, non ho mai sentito nessuno “morto di pelo”. Sicuramente “morto di figa”, ma questa è un’altra storia.
Ora. Ovviamente il mononeuronico, essendo di per sé un bambino mai cresciuto, egomaniaco, un tantinello infantile, vorrà, bramerà, spasimerà anche la sua parte, l’ode alla sua pelliccia.
Ah no. Aspetta… mi dicono dalla regia che i tempi moderni hanno modificato anche il pelo del manzo. In che senso scusa?
Aaaaah. Ok.
Ottimo. Non sapevo che ci fossero manzi che si depilano più di me. Fantastico.
E poi? Cosa? Ma una via di mezzo non c’è? Cioè, dalla regia mi dicono che si passa senza colpo ferire da un estremo all’altro. Cioè che manzi miei, o siete degli orsi impellicciati con rimanenze preistoriche e pelle spessa come quella di un cinghiale, o dei metrosexual lampado-depilati con la virilità di Renato Zero e gli scrub purificanti all’aloe. Ma fatemi capire: un manzo sano con del sano e normale pelo da maschio esiste ancora, o si sono estinti come i Dodo? Tra un po’ faranno i gioielli con la forma del pelo maschile, così le nonne le passeranno alle nipoti: “Vedi bambina mia, questo è un pelo di maschio normale. Non esistono più, e come i Dodo, c’han fatto i ciondolini.” Oppure li riceveranno come regalo, in oro, per la comunione.
Amiche, se avete un maschio sano con peli normali da maschio normale, tagliatene un ciuffetto nella notte e conservateli. Vi assicuro che tra 20-30 anni varranno migliaia di Neuri. Oppure per le più pazienti, donatele ad un museo. Il futuro deve sapere. Il museo li esporrà in una teca, con faretto sparato e cordoncino separatore, come le più grandi opere d’arte meritano. Già vedo le scolaresche con gli smartphone di ultima generazione far le foto al “Ciuffetto estinto”.
Perché se continuiamo così, almeno in Italia dovrò creare anche il “Partito per la salvaguardia del pelo maschile”.
Quindi anche per voi c’è l’eterna lotta tra pelo e pelo? Anche voi vi cerettate con la luna calante, così i peli crescono più lentamente?
Ma allora organizziamo delle depilazioni di gruppo! Va’ che ideona!
Allora, a me del pelo frega poco, purchè effettivamente ci sia moderazione. Ad un paio di amici per esempio ogni tanto tendo dei tranelli e li invito a casa mia, magari per una chiacchierata/merenda/cena/altro e poi ZAC, ceretta bollente sulla schiena irsuta. Perché se io abbraccio un manzo e sento un tappeto rischio che mi ci aggrappo come fosse una liana. È pericoloso.
Quindi, dato che smarmellate tanto le ovaie a noi Bernarde per gli “antiestetici peli”, prima trovate una qualsiasi moderazione anche per quanto riguarda il vostro aspetto.
Non si può lanciare una moneta per tirare ad indovinare se al prossimo appuntamento disastroso ci capiterà un istrice o un maialino da latte.
Eccheccaspita.