Stai Manzo

Sfighe da single: quando sei un “pericolo” per le coppie

No basta, devo dirla.

C’è una roba che più cresco e più osservo, e più osservo e più divento nervosa, ovvio.

Sto parlando di questa fastidiosa insicurezza intrinseca che serpeggia nelle coppie modernone nei confronti delle single che invece si fanno i cazzi loro.

Ora spiego meglio: io non sono una modella, l’ho sempre detto e francamente ‘stigrancazzi; ce ne sono molte meglio e molte peggio. Sono una ragazza normalissima pienamente consapevole dei miei pregi e difetti, quindi questo non è un inno a quanto io sia figa o robe del genere, così come non inviterei mai le ragazze single a comportarsi in maniera scorretta nel momento in cui “si presenta l’occasione” o si vede una falla nella coppia altrui.

Passo indietro.

A me è capitato, non un milione di volte ma abbastanza per poterci scrivere un articolo, di scatenare insicurezze in alcune coppie già solo col fatto di presentarmi o stare vicino. Non si tratta di mazzuolate sulle gengive o sedie volanti, s’intende; è una roba più sottile che man mano che affino le antenne riconosco sempre prima. Scatta qualcosa di preesistente (esisteva già, tipo latente) che si sfoga su di me e tutte le vittime come me. Esempi: non riesco nemmeno a dire “Piacere sono Giu…” che subito lui o lei mi dice “Sono il suo fidanzato” o “E’ il mio fidanzato”. La risposta che lampeggiano i miei occhi è sempre “esticazzi?”. Poi però mi contengo e mi limito a rispondere con monotono “Eh. Piacere.” con sguardo torvo.

Ma vi sembro Enzo Miccio? Avete forse fretta di sposarvi e mi volete chiedere di organizzare il vostro lietissimo giorno? Macheccazzomenefregammmè se state insieme. Siete un unico individuo imprescindibile?

Immaginate quanto io sia zuccherosa nella vita.

Oppure non posso parlare con un ragazzo di un attività piacevole o interesse in comune, che subito mette le mani avanti dicendo che “lo fa già con lei” o tipo “me l’ha suggerito lei”. Bah. Io volevo chiederti un’info su un orario di un corso, non con chi ci vai. Pensi forse che voglia rapirti ed andare al circolo del burraco insieme???

E ancora; parlare con un ragazzo e dopo poco udire la vocina stizzitissima della fidanzata che lo richiama all’ordine come se stesse sgozzando gattini nel tempo libero. Ho ricevuto più dardi avvelenati da donne insicure che nella Papua Nuova Guinea se c’andrò mai.

Oh, e che non venga in mente di dire che io provoco, o che le donne single sono tutte provocanti perché vogliono sfasciare famiglie di mestiere, eh; perché ora volano teste. Posso sapere per quale motivo siete tutti così insicuri tanto che la presenza di una ragazza sola, autonoma e che fondamentalmente si fa i cazzi suoi alla grande vi destabilizza così tanto?

Ma chi cazzo vi considera?

Guardate che io il vostro fidanzato non lo voglio. Non me ne frega una beatissima minchia. Ma sai che sbattimento fare la guerra per impalmare un mononeuronico “sottraendolo” ad un’altra? Ma checazzomenefreggammè di flirtare col vostro uomo, mica vinco dei soldi. Credete davvero che tutte siamo così disperatamente bisognose di attenzioni maschili da andare a cercare nell’angolo della stanza un fidanzato perlopiù frustrato e sottomesso? Vi sembriamo tipi da essere seconde nella vita e negli affetti?

Ma andate a cagare.

Quelle insicure siete voi. E quelli insicuri siete voi. Il problema non sono le cattive donnacce single che guardano i mariti vogliose in guepiere, ma le vostre traballanti coppie fondate su stampelle interiori irrisolte e dipendenti che sfociano in cazzate del genere oltretutto mentre mi sto bevendo un vino ad un qualche palloso evento sociale. Che già diciamolo, esser single a volte non è tutta questa crema di vita affettiva, se poi fate anche muro davvero ci si può sparare alle ovaie.

E adesso mi rivolgo ai penemuniti: ma veeeeramente vi credete così fighi? Ma veeeeeramente pensate che appena vi allungo la mano per presentarmi sto già sognando un futuro insieme con 5 marmocchi e 3 cani?

E un po’ per tutti: da cosa volete difendervi…veramente?